Errore nelle analisi dell’Asl, non c’è salmonella nei croissant - Cantello: prodotti e macchine per la pulizia disinfezione e igiene

News


Errore nelle analisi dell’Asl, non c’è salmonella nei croissant


 
L'ennesimo caso di salmonella, anzi no. Nei giorni scorsi una notizia richiamava l'attenzione su alcune brioches confezionate di una nota marca, in quanto da alcune analisi risultava che in un lotto potesse esserci presenza di salmonella.
La notizia oggi viene smentita da ulteriori analisi effettuate dall'Istituto Superiore di Sanità, che confermano che i prodotti siano conformi e non sia presente alcuna contaminazione.
L'azienda produttrice ovviamente sottolinea il grave danno di immagine subito dall'errore nelle analisi iniziali e inoltre si chiede come sia possibile la presenza di tale batterio in un prodotto che ha subito la cottura in forno.
Tuttavia la presenza del batterio potrebbe verificarsi anche in un prodotto cotto, se questo venisse contaminato al momento del confezionamento, quindi successivamente alla cottura. É bene che tutte le fasi riguardanti la produzione di un alimento vengano controllate per garantire altissimi livelli di igiene, in particolare con accurata pulizia e disinfezione come già previsto in ambito alimentare(HACCP).
A tal proposito l'EFSA(European Food Safety Authority) da anni si impegna affinchè vengano limitati i casi di salmonella, indicando alcune linee guida da mantenere ed evidenziando l'importanza del controllo dell'intera filiera produttiva.