Nuovo allarme sanitario mondiale - Cantello: prodotti e macchine per la pulizia disinfezione e igiene

News


Nuovo allarme sanitario mondiale


Ormai è noto che la resistenza batterica ai farmaci sia un problema sempre più grave di fronte al quale possiamo fare davvero poco.
Un nuovo articolo di greenMe getta nuova benzina sul fuoco a riguardo, delineando una situazione molto critica.
Benchè non sia dimostrato, una parte di colpa l'abbiamo anche noi che impieghiamo giornalmente ed in modo scorretto enormi quantità di prodotti disinfettanti. Senza dimenticare che ciò avviene anche per la forte spinta che arriva da spot pubblicitari martellanti.
In realtà se non ci sono potenziali pericoli di contaminazione, utilizzare disinfettante è una pratica scorretta.
I disinfettanti devo essere impiegati solo su superfici perfettamente pulite ed asciutte e rispettando due regole ben precise:
A) DOSAGGIO
Il dosaggio è basilare se vogliamo eliminare germi e batteri. Un dosaggio insufficiente genera assuefazione. Inoltre se è proprio necessario disinfettare ogni giorno sarebbe bene cambiare prodotti e principi attivi ogni 60/90 giorni sempre per evitare assuefazione.
B) TEMPO DI CONTATTO
Oltre al dosaggio è fondamentale che il disinfettante agisca per un certo periodo (di solito 10/15 minuti).
Spargere il prodotto nel WC e tirare lo sciacquone è una pratica inutile, inquinante ed economicamente dispendiosa.

Anche Piero Angela ne parla in una puntata di Super Quark.

In conclusione si può dire che a casa sia generalmente inutile e pericoloso utilizzare indiscriminatamente i disinfettanti.

Vedi altri articoli in merito
Leggi articolo di greenMe in PDF